Casa dal Col

Il progetto di recupero di un edificio settecentesco parte di un complesso rurale, prevede la zona giorno al piano terra. L’ex androne di ingresso a doppia altezza viene riutilizzato come soggiorno. La realizzazione di un serramento arretrato rispetto al filo di facciata consente di ottenere una bussola per l’ingresso laterale e, di mantenere libera da attraversamenti la zona soggiorno. Contemporaneamente si evita l’effetto serra per il surriscaldamento delle superfici vetrate d’estate, mentre si ottiene un apporto passivo dalla radiazione solare d’inverno. La zona cucina-pranzo è ottenuta nella ex stalla dove viene inserito un blocco come “scatola interclusa” contenente un piccolo bagno e la lavanderia. Al secondo piano si trova la sala che mantiene sulle pareti le porzioni di affreschi recuperate. Particolare attenzione è stata posta nella scelta dei materiali, si è tentato di conciliare i criteri del restauro scientifico, per il recupero degli elementi originali, con l’utilizzo di sistemi “bioedili” e con l’inserimento delle strutture in ferro che consentono il funzionamento del nuovo sistema abitativo.

Settori correlati